L’1 e il 14 febbraio, il Museo Multimediale M9 di Mestre ospiterà “Il Toniolo all’M9”, una rassegna dedicata alla musica del Novecento e contemporanea composta di due concerti che si svolgeranno nell’Auditorium “Cesare De Michelis”. La realizzazione di questo progetto musicale ha trovato il suo contesto ideale nel Museo del ‘900 di Mestre che proprio recentemente è stato considerato, dall’autorevole quotidiano inglese “The Guardian”, tra i 12 migliori musei d’Europa sia per la struttura architettonica che per i contenuti multimediali dedicati alla storia contemporanea.

I concerti inizieranno alle ore 20.30 e sono affidati al prestigioso ensemble Sentieri Selvaggi, con la partecipazione straordinaria di Mario Brunello prevista in occasione del primo concerto.

Sentieri selvaggi nasce nel 1997 da Carlo Boccadoro (direttore artistico), Filippo Del Corno e Angelo Miotto con lo scopo di avvicinare la musica contemporanea al grande pubblico. Il debutto dell’ensemble avviene a Milano e registra il tutto esaurito. Fin dall’esordio i concerti di Sentieri selvaggi si caratterizzano per le informali presentazioni parlate di ogni brano. Sentieri selvaggi stringe nel corso degli anni collaborazioni con i più importanti compositori della scena internazionale, come David Lang, Louis Andriessen, James MacMillan, Philip Glass, Gavin Bryars, Michael Nyman, Julia Wolfe, Fabio Vacchi, che scrivono partiture per l’ensemble o gli affidano le prime italiane dei loro lavori. Accanto a loro il gruppo promuove e diffonde una nuova generazione di compositori italiani quali Carlo Boccadoro, Francesco Antonioni, Silvia Colasanti, Giovanni Mancuso, Mauro Montalbetti e Giovanni Verrando. Dal 1998 Sentieri selvaggi è regolarmente ospite delle più prestigiose stagioni musicali italiane (Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Teatro alla Scala, Biennale di Venezia), dei maggiori eventi culturali del nostro paese (Festival della Letteratura di Mantova, Notte Bianca di Roma, Festival della Scienza di Genova, Mito Settembre Musica, Triennale di Milano) e di importanti festival internazionali (Bang on a Can Marathon di New York, SKIF Festival di San Pietroburgo, Sacrum Profanum di Cracovia). Tra le varie incisioni ricordiamo quella più recente nel 2017 “Le Sette Stelle” per la prestigiosa etichetta Deutsche Grammophon, con musiche di Luca Francesconi, Filippo Del Corno, Giorgio Colombo Taccani, Giovanni Sollima, Mauro Montalbetti e Carlo Boccadoro. Capitolo importante nel lavoro di Sentieri selvaggi sono poi le produzioni di teatro musicale, con allestimenti quali “L’uomo che scambiò sua moglie per un cappello” di Michael Nyman, “The Sound of a Voice” di Philip Glass, che coinvolgono un pubblico ancora più vasto.

******

I biglietti (posto unico non numerato) intero: € 25; nel caso di acquisto di biglietti per entrambi i concerti il prezzo è di € 20 per ogni concerto; € 20 per Soci Amici della Musica di Mestre, Abbonati  IOSONOMUSICA Teatro Toniolo, Abbonati M9 – Museo del ‘900, giovani fino a 30 anni.

Il biglietto consente di visitare a tariffa ridotta la mostra permanente di M9 – Museo del ‘900 (offerta valida fino a dicembre 2020).

I biglietti sono in vendita presso la biglietteria di M9 aperta dalle 9 alle 17 lunedì, mercoledì, giovedì e venerdì; dalle 10 alle 18 sabato e domenica; martedì giorno di chiusura.

info: Associazione Amici della Musica di Mestre Onlus, tel: 041 3127493